Restate aggiornati sulle nostre attività, gli eventi e le promozioni del Fairshop.

Anno internazionale del turismo sostenibile

Con l’Agenda 2030 la comunità internazionale formula gli obiettivi per uno sviluppo sostenibile. Anche il turismo può essere un fattore positivo – solo se fatto in maniera sostenibile.
L’organizzazione mondiale del turismo UNWTO delle Nazioni Unite ha esaminato 26 iniziative turistiche di successo in 20 paesi, dalla Oeko-Lodge molto ben radicata localmente in Zimbawe, ad un programma di artigianato in Arabia Saudita e un corso di formazione per guide turistiche in Kazakistan, fino al network di piccole imprese turistiche in Cile. 

Il fatto sorprendente: il turismo può combattere la povertà al meglio, quando è ben ancorato nelle comunità locali e tiene in considerazione prodotti locali, realizzati in condizioni di lavoro eque.  

Se attuato in maniera giusta, il turismo rallenta l’esodo rurale, aumenta l’autostima e la coscienza ambientale delle popolazioni locali, e permette una migliore formazione, ad esempio quando migliora la domanda qualitativa di formazione professionale o quando riconosce la formazoine politica come condizione essenziale per il turismo sostenibile. 
 
Non esiste un modello per uno sviluppo sostenibile su larga scala. Ma esistono molti buoni approcci regionali: in Sudafrica è stato lanciato un ambizioso programma per porre fine all’Apartheid; il Costa Rica ha sviluppato negli anni `90 un sistema di certificazione statale per il turismo sostenibile, che è stato poi ripreso in altri paesi dell’America latina. 

“Recentemente una delegazione dalla Macedonia ha visitato Entlebuch, dove ha potuto vedere il valore aggiunto del turismo per la regione”, dice Jens Engeli, co-responsabile Ufficio Regionale Europa orientale di Helvetas. Si occupa del progetto della DSC RisiAlbania, attuato da Helvetas, con il quale i giovani sono introdotti alle carriere nel turismo ed acquisiscono le giuste competenze, e allo stesso tempo gli enti di formazione vengono rafforzati.

Helvetas offre una panoramica del contesto globale con il suo programma di viaggi. I viaggi, concepiti insieme all’agenzia di viaggio Globetrotter, durano da due a tre settimane e hanno come destinazione il Kirghizistan, l’India, il Nepal, il Bhutan, il Vietnam, l’Etiopia, la Tanzania e il Madagascar. I viaggiatori non fanno solo un’esperienza turistica, ma anche di condivisione con la gente del posto, e possono farsi un’idea sui progetti di Helvetas e sulla cooperazione allo sviluppo oggi.