Restate aggiornati sulle nostre attività, gli eventi e le promozioni del Fairshop.

Kirghizistan

In Kirghizistan, quasi la metà della popolazione lavora nel settore agricolo e la maggior parte della popolazione rurale vive sotto la soglia di povertà. Helvetas sostiene i piccoli contadini e le contadine nella produzione e nella vendita dei propri prodotti. Allo stesso tempo, è impegnata nel settore della formazione, nella riduzione dei conflitti per l’acqua, e nel rafforzamento delle comunità rurali affinché la popolazione abbiano accesso a servizi migliori.

Reddito maggiore e migliore rappresentanza per la popolazione

Dopo il collasso dell’Unione Sovietica e il passaggio all’economia di mercato, molte piccole aziende agricole e piccole imprese sono state create in Kirghizistan. La maggior parte di queste imprese deve lottare per sopravvivere e guadagnare un reddito sufficiente.
 
Negli ultimi anni, delle nuovi leggi permettono alla popolazione di essere rappresentata, per esempio a livello comunale. Tuttavia, succede spesso che i cittadini non sappiano come esercitare i propri diritti e presentare le loro richieste. Allo stesso tempo, le autorità locali, mancano spesso di conoscenze su come migliorare i loro servizi.

Con il sostegno della DSC, Helvetas è attiva nelle zone di montagna “Alai”, particolarmente povere e caratterizzate da condizioni climatiche difficili, infrastrutture deboli e pochi posti di lavoro. In queste aree, Helvetas incoraggia un allevamento più sostenibile e produttivo, per produrre, ad esempio, un cachemire più raffinato e di qualità maggiore, che garantisce un importante reddito supplementare soprattutto per le famiglie più povere. Anche il settore dell’agro-turismo può diventare una importante fonte di reddito per le famiglie contadine. A questo proposito, i giovani imprenditori e le donne vengono sostenuti e incoraggiati nello sviluppo di idee imprenditoriali.
 
Il Kirghizistan è un paese molto arido con scarse precipitazioni. La maggior parte degli agricoltori dipende dunque dai sistemi di irrigazione. Helvetas sostiene le cooperative che gestiscono i sistemi di irrigazione, affinché possano garantire l’acqua a tutti gli utenti, e mostra alle famiglie contadine come utilizzare al meglio le scarse risorse idriche utilizzando semplici tecniche di irrigazione per un alto rendimento. In questo modo, si prevengono i conflitti relativi all’accesso all’acqua e si rafforza l’accesso e la distribuzione di acqua e la produzione agricola.
 
Il processo di decentralizzazione a livello comunale in Kirghizistan è in corso da qualche tempo. Nell’ambito di un progetto della DSC, Helvetas aiuta i comuni a fornire servizi migliori alla popolazione, ad esempio nel settore dell’approvvigionamento idrico, nei trasporti pubblici e nello smaltimento dei rifiuti. Un’attenzione particolare è rivolta ai bisogni dei gruppi svantaggiati, come le donne e i giovani. 

Kirghizistan: una democrazia giovane in un contesto fragile

Dall’indipendenza nel 1991, il Kirghizistan si è evoluto fortemente. Tuttavia, ancora oggi molte persone vivono al di sotto della soglia di povertà, e la disoccupazione tra i giovani è molto alta. Il divario tra ricchi e poveri, tra città e campagne, e tra nord e sud è molto marcato. Queste differenze, unite alla debolezza di una democrazia giovane, hanno portato a numerosi conflitti e tensioni sociali negli ultimi anni. Helvetas si impegna, soprattutto nelle regioni più svantaggiate, a mitigare l’impatto delle disuguaglianze economiche e sociali.
 
Il Kirghizistan è considerato oggi una “isola democratica” tra le vicine repubbliche succedutesi all’Unione Sovietica, nonostante il paese sia stato sconvolto da due rivoluzioni e da un sanguinoso conflitto etnico nel 2010. Il Kirghizistan è l’unico paese dell’Asia centrale ad essere una Repubblica parlamentare. Questo sistema politico è nuovo per il Governo, per il Parlamento e per il popolo, ed è per questo ancora molto fragile. La popolazione è sospettosa nei confronti della politica e la corruzione è molto diffusa. I giovani delle periferie, che spesso hanno scarse prospettive, sono suscettibili al reclutamento dei gruppi islamici, sempre più influenti nel paese.
 
Mel 2015, il Kirghizistan è entrato a far parte dell’Unione economica eurasiatica, dominata dalla Russia e di cui fanno parte anche il Kazakistan, l’Azerbaijan e la Bielorussia. Questo apre nuove possibilità economiche per il Kirghizistan, ma allo stesso tempo porta anche nuove requisiti e ostacoli al commercio, soprattutto per l’esportazione di prodotti agricoli. La mancanza di opportunità lavorative costringe molte persone – soprattutto giovani – a cercare lavoro all’estero. Le rimesse degli emigrati rappresentano quasi un terzo del PIL del paese. 
image description
  • Tasso di povertà

    1 % della popolazione vive con meno di 1.90$ al giorno
  • Indice di sviluppo umano delle Nazioni Unite

    120. posto su 188
Fonte: UNDP 2016
  • Temi

    • Educazione
    • Sostegno del commercio privato
    • Agricoltura biologica & commercio equo e solidale