Restate aggiornati sulle nostre attività, gli eventi e le promozioni del Fairshop.

Insegnamenti dall’uragano Irma

"Irma" ha colpito anche la popolazione di Haiti. I dipendenti locali di Helvetas spiegano dove è neccessario portare aiuto.
Zurigo, 11.09.2017
Irma, il più violento uragano che ha mai attraversato i Caraibi, ha raggiunto la Florida e ora sta perdendo la sua forza. Durante il suo terribile passaggio verso i Caraibi, ha anche colpito la parte settentrionale di Haiti, una delle regioni più povere di questo paese già colpito. Haiti in generale non è stata colpita in maniera così dura come l’anno scorso, quando l’uragano Matthew ha distrutto molte infrastrutture e ucciso oltre 500 persone. 

Soprattutto nel nord del paese, l’uragano Irma colpisce i mezzi di sussistenza di molte famiglie di contadini, sradicando alberi e distruggendo i raccolti. Non è ancora chiaro quante persone siano rimaste senza una casa o abbiano bisogno di aiuti di emergenza. Nelle zone maggiormente colpite, il nostro partner tedesco Welthungerhilfe sta lavorando per chiarire quali siano le esigenze. Probabilmente Helvetas sosterrà le operazioni di aiuto all’emergenza e la ricostruzione nell’ambito di Alliance2015 – una associazione di ONG europee.

Poco più a sud, ad Artibonite, Helvetas è impegnata in progetti idrici e agricoli. L’uragano ha danneggiato alcune reti idriche, aumentando il rischio di una possibile epidemia di colera.  I collaboratori locali di Helvetas spiegano dove è necessario portare gli aiuti di emergenza, in stretta collaborazione con la protezione civile, che negli ultimi anni si è preparata con successo a gestire le situazioni di emergenza con il sostegno di Helvetas.  

I giorni e le settimane dopo l’uragano Matthew hanno dimostrato che le organizzazioni della protezione civile potrebbero reagire più velocemente e più accuratamente alle catastrofi rispetto ad altre agenzie governative. Le esperienze provenienti dai due uragani saranno integrate nei progetti correnti e futuri di Helvetas.
 
Al momento è presto per Helvetas per lanciare una raccolta fondi per Haiti. “Sappiamo per esperienza che i nostri donatori reagiscono molto velocemente e con molta generosità quando chiediamo loro aiuto”, dice Liliane Egli del team di fundraising di Helvetas. “Ma non vogliamo allarmarli – come nel caso di Haiti – prima di saperne di più. Donazioni ad importo libero sono comunque benvenute per portare aiuti dove è maggiormente necessario. Grazie di cuore per la vostra solidarietà”.